Fondazione Cariplo: Giovanni Fosti eletto all’unanimità nuovo presidente

Giovanni Fosti è stato eletto all’unanimità nuovo presidente di Fondazione Cariplo; Paola Pessina e Claudia Sorlini sono state nominate vicepresidenti. La Commissione centrale di beneficenza, infatti, si è riunita oggi ed ha nominato gli organi che guideranno Fondazione Cariplo nei prossimi quattro anni. Nella stessa seduta i membri della Commissione centrale di beneficenza, costituita dai 28 componenti insediati il 14 maggio scorso, hanno completato anche la formazione del Consiglio di amministrazione e indicato i membri del Collegio sindacale. Entrano a far parte del Cda, oltre a Giovanni Fosti, Paola Pessina e Claudia Sorlini: Carlo Corradini, Vincenzo De Stasio, Davide Maggi, Enrico Lironi. Compongono il nuovo Collegio sindacale: Luca Vincenzo Consiglio, Pietro Massimo Parrinello, Marco Luigi Valente.
Giovanni Fosti è il quarto presidente della storia di Fondazione Cariplo. Prima di lui si sono succeduti: Roberto Mazzotta dal dicembre 1991 al febbraio 1996; Ottorino Beltrami, dal marzo 1996 al febbraio 1997; Giuseppe Guzzetti, dal 5 febbraio 1997 ad oggi.
Originario di Delebio, in provincia Sondrio, 52 anni, Fosti è direttore dell’Education for Government & Non Profit, nell’ambito della divisione Government, Health & Not for Profit della Sda Bocconi di Milano.
Da sei anni è membro della Commissione centrale di beneficenza, l’organo di indirizzo di Fondazione Cariplo. È presidente della Fondazione Social Venture – Giordano dell’Amore, importante braccio strategico ed operativo nell’ambito del programma Social Innovation che Fondazione Cariplo ha avviato nel novembre del 2017. È Associate Professor of Practice di Government, Health and Not for Profit presso SDA Bocconi School of Management. È professore a contratto di “Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche” all’Università Bocconi.
È stato, fino al dicembre 2018, fra le altre cose, responsabile dell’area servizi sociali e socio sanitari del Cergas, Centre for Research on Health and Social Care Management dell’università Bocconi di Milano e, in precedenza, direttore dell’executive master Emmap, per il management delle amministrazioni Pubbliche, sempre alla Sda Bocconi.
In ambito accademico si occupa e si è occupato anche di ricerche su tematiche come l’innovazione sociale, la programmazione e il cambiamento nei sistemi di welfare locali, gli assetti istituzionali e i modelli di servizio per la non autosufficienza. È direttore scientifico dell’Osservatorio sulla Long Term Care (Oltc) del Cergas – Sda Bocconi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa