Maltempo: Protezione civile, dichiarato stato mobilitazione del Servizio nazionale per la situazione nel modenese

A causa del livello dei fiumi del modenese, il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, ha firmato la dichiarazione dello stato di mobilitazione del Servizio nazionale della Protezione civile accogliendo la richiesta del presidente della Regione Emilia-Romagna, colpita da una forte ondata di maltempo. Ne dà notizia il Dipartimento di Protezione civile in una nota.
“La mobilitazione straordinaria del Servizio nazionale a supporto dei sistemi regionali interessati – si legge – consente il coinvolgimento coordinato delle colonne mobili delle altre Regioni e Province autonome, del volontariato organizzato di protezione civile e delle strutture operative nazionali, attraverso il coordinamento del Dipartimento della Protezione Civile nazionale. Si tratta di uno strumento introdotto dal Codice della protezione civile che permette di rispondere a situazioni di eccezionale criticità previste e in atto”.
In supporto alle autorità locali di protezione civile è stata disposta l’attivazione del Coi del ministero della Difesa, del Con dei Vigili del Fuoco, di Viabilità Italia e delle colonne mobili di Lombardia e Veneto. Un team di esperti del Dipartimento della Protezione civile sta raggiungendo Modena per fornire assistenza alle autorità locali. “Il Dipartimento della Protezione civile – conclude la nota – continuerà a seguire, in stretto raccordo con l’Emilia-Romagna, l’evolversi della situazione meteo-idrogeologica che sta interessando la regione e a coordinare l’impiego delle risorse nazionali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa