Notte dei santuari: diocesi di Venezia, domani iniziativa nella chiesa di Santa Lucia dalle 20 alle 24

La sera di domani, sabato 1° giugno, la chiesa-santuario di S. Lucia a Venezia (già chiesa parrocchiale dei Ss. Geremia e Lucia) parteciperà dalle 20 alle 24, con diversi momenti, alla prima edizione della “Notte dei santuari”, iniziativa “che intende promuovere verso tutti il valore simbolico che questi luoghi hanno per la Chiesa e per tutta l’umanità”, spiega in una nota il rettore, don Gianmatteo Caputo. Papa Francesco, prosegue il sacerdote, “ricorda che i santuari permangono come luoghi della fede semplice e umile dei credenti.. nei quali sperimentano la vicinanza di Dio, la tenerezza della Vergine Maria e la compagnia dei Santi: un’esperienza di vera spiritualità. Questi luoghi sono ancora percepiti come spazi sacri nei quali trovare un momento di sosta, di silenzio, di contemplazione nella vita spesso frenetica dei nostri giorni. Sono i luoghi nei quali sorge la nostalgia di Dio. Sono i luoghi abitati da Dio in cui egli compie ancora meraviglie!”. La Chiesa veneziana non può non aderire a questa iniziativa proprio in virtù della recente erezione a santuario della chiesa che custodisce il corpo di Santa Lucia, la patrona della luce. Alle 20 è in programma la celebrazione eucaristica seguita dall’adorazione cui seguirà alle 22 l’accensione della luce con l’accoglienza in chiesa dei volontari che offriranno visite guidate in più lingue. Dalle 22:30 interventi musicali dell’Ensemble Krusòs con brani di Monteverdi, Marenzio, Gabrieli, Foggia, Grandi, Melani, von Bingen, Anerio, e di musica gregoriana. Alle 23:30 la recita di Compieta. Finché ci sarà gente il santuario resterà aperto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo