Papa Francesco: alle Pom, “voi siete la rete mondiale di preghiera e di carità missionaria del successore di Pietro”

“Un tempo propizio per coinvolgere tutti i battezzati nell’assumere, con maggiore responsabilità e coraggio creativo, la sfida che la missione oggi ci pone: diventare il paradigma e la forma della vita ordinaria della Chiesa e di ogni sua attività pastorale”. Così il Papa, in un messaggio indirizzato al presidente delle Pontificie Opere Missionarie (Pom), mons. Giampietro Dal Toso, in occasione dell’Assemblea generale dei direttori nazionali delle Pontificie Opere Missionarie, in corso presso la Fraterna Domus di Sacrofano (Roma), fino al 1°giugno 2019, definisce il Mese missionario straordinario, da lui indetto ad ottobre. Nel messaggio, inoltre, Francesco auspica che i lavori di questi giorni “possano suscitare un rinnovato impegno in favore dell’azione missionaria della Chiesa, chiamata ad annunciare il Vangelo ad ogni creatura, risvegliando la consapevolezza della missio ad gentes“. Infine, la “gratitudine” a quanti fanno parte delle Pontificie Opere Missionarie: “Voi siete la rete mondiale di preghiera e di carità missionaria del successore di Pietro”, l’omaggio del Papa. “Continuate la vostra fervida attività, che realizza l’imprescindibile dovere universale della Chiesa di annunciare a tutti Gesù Cristo e di testimoniarlo, con ardore apostolico, fino agli estremi confini della terra”, la conclusione del messaggio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo