Pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto: sarà il card. Bassetti a celebrare la Messa prima della partenza verso la Santa Casa

Sabato 8 giugno è la data del prossimo Pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto, con partenza dallo stadio Helvia Recina di Macerata. Dopo l’ascolto di alcune testimonianze, sarà il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei a celebrare la Messa, al termine della quale inizierà il cammino nella notte verso la Santa Casa di Loreto.
Un percorso di 28 chilometri scandito da preghiere, canti, silenzio, testimonianze. Un gesto di fede popolare a cui ogni anno partecipano decine di migliaia di persone, soprattutto giovani. “Il Pellegrinaggio – afferma uno dei responsabili, don Luigi Traini – ci offre la chiave educativa” per “essere attenti a riconoscere e disponibili a seguire la strada” che il Signore “traccia e le persone che ci mette accanto per percorrerla”.
Seguire la strada che Lui traccia porta i pellegrini quest’anno a camminare insieme tenendo viva l’attesa per il Mese missionario straordinario che si terrà in ottobre. Il tema “Battezzati e inviati: la Chiesa di Cristo in missione nel mondo” sottolinea come “l’invio per la missione sia una chiamata insita nel Battesimo ed è di tutti i battezzati, una grande opportunità per rinnovare l’impegno missionario della Chiesa intera”, attraverso una “testimonianza di santità che dona vita e bellezza al mondo”. Il gesto che renderà esplicito il mandato missionario, che il Pellegrinaggio ha profondamente a cuore, sarà la consegna del crocefisso ad ogni pellegrino alla presenza di mons. Giampietro Dal Toso, Presidente delle Pontificie Opere Missionarie.
La segreteria del Comitato Pellegrinaggio, a Macerata, è da tempo attiva e pronta ad accogliere le adesioni dei pellegrini e dei gruppi organizzati, che stanno già pervenendo da ogni parte d’Italia. Mentre aumentano le adesioni dei singoli pellegrini e dei gruppi organizzati, che provengono da tutte le regioni italiane e dall’estero (soprattutto dalla Svizzera), ad oggi sono circa 150 i pullman iscritti; per il giorno dell’evento se ne attendono almeno 300. Le regioni con un maggior numero di adesioni sono le Marche, la Lombardia, il Veneto, la Toscana, l’Emilia Romagna, la Puglia, l’Abruzzo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo