Migrazioni: Università Bergamo, aperte le iscrizioni al Master in Diritto delle migrazioni

Essere preparati e competenti sul “Diritto delle migrazioni” e diventare esperti in un settore sempre più decisivo. Aggiornare ed approfondire le proprie competenze, diventando protagonisti nel cammino dell’integrazione sotto il segno della legalità. È quanto si propone il Master in Diritto delle migrazioni, che per il decimo anno consecutivo si svolgerà presso il dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Bergamo. Il Master, della durata di un anno a partire dal febbraio 2020, “è strutturato con un approccio multidisciplinare e si caratterizza per una solida base giuridica” ed è promosso con importanti organizzazioni internazionali e nazionali: Oim (International Organization for Migration), Icmc (International Catholic Migration Commission) e Cir (Consiglio italiano per i rifugiati). Il percorso didattico prevede stage presso gli enti e le organizzazioni che collaborano con il Master e presso strutture altamente qualificate coinvolte nella gestione del fenomeno migratorio. Gli sbocchi professionali verso cui si indirizzano le competenze del Master riguardano in particolare gli studi professionali di avvocato, commercialista, consulente del lavoro; gli enti pubblici centrali e locali, i sindacati ed il mondo imprenditoriale; le organizzazioni non governative e le onlus che esercitano attività nel settore delle migrazioni; l’Unione europea, le organizzazioni internazionali, le Agenzie delle Nazioni Unite. Le informazioni didattiche, la modalità di iscrizione, il costo e le scadenze sono pubblicate nella pagina web dell’Unibg.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo