Sacerdoti: card. Nichols (Westminster), “siate missionari, non parroci professionisti”

Erano circa 400 i sacerdoti diocesani che oggi si sono riuniti a Westminster per celebrare insieme al card. Vincent Nichols la festa del Sacro Cuore di Gesù, giornata in cui la Chiesa prega per i sacerdoti. A ciascuno sono stati donati due libri: un volume collettaneo per i 450 anni della fondazione del Collegio inglese a Douai, che ha contribuito “con la formazione dei nostri sacerdoti a rilanciare la vita della Chiesa in Inghilterra e Galles”. E poi “Meditazioni e preghiere” del card. John Henry Newman, “un santo nato in mezzo a noi, un sacerdote che ha servito le persone delle comunità con amore e devozione”, ha affermato il card. Nichols. Questa celebrazione, è “un sentito ringraziamento per questo meraviglioso patrimonio di cui siamo orgogliosi di essere parte”. Ma è anche il momento per una richiesta: “che preghiamo costantemente l’uno per l’altro”, per “il rinnovamento del cuore e della mente” nell’amore per Dio. Il cardinale ha offerto tre indicazioni da cui ripartire per “amare in modo nuovo il Signore, nel nostro sacerdozio”: vivere le giornate con “gioiosa gratitudine per ciò che ci viene donato”; fare “completo affidamento sulla misericordia di Dio”; essere “sacerdoti missionari, non parroci professionisti”. “Fratelli miei”, ha concluso il cardinale, “grazie di cuore per la testimonianza che date, per la vostra fedeltà, la vostra generosità, il vostro amore per il Signore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo