Diocesi: Fiesole, ordinato vescovo mons. Nerbini (Prato). “Guardo verso la nuova diocesi con fiducia”

“Mi sento sospeso tra cielo e terra e guardo avanti verso la nuova diocesi di Prato con fiducia assoluta, con quell’amore di Dio che non mi è mai mancato”. Così mons. Giovanni Nerbini, vescovo eletto di Prato, al termine della sua ordinazione episcopale, ieri, nella cattedrale di Fiesole, gremita di fedeli per l’occasione. Più di duecento i pratesi presenti alla messa, venuti per partecipare alla consacrazione episcopale del loro nuovo vescovo, nominato da Papa Francesco il 15 maggio scorso. La messa è stata presieduta dal card. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, e concelebrata da ventuno vescovi e tre abati. “Immerso nel silenzio casentinese e nella preghiera – ha detto il neo vescovo – ho passato in rassegna più volte la mia vita e in tante occasioni è sgorgato il grazie riconoscente per quello che ho avuto: il dono della vita, dell’essere cristiano, delle esperienze in parrocchia da adolescente. Dico grazie a chi ha lasciato traccia profonda nella mia esistenza”. Mons. Nerbini ha ricordato la sua esperienza di insegnante, che “è stata potente da segnarmi nella mia struttura di pensiero e di linguaggio da lasciarmi in eredità volti di ragazzi e di genitori che ancora fanno parte del mio mondo”. L’ingresso a Prato per la “presa in possesso” della diocesi è in programma nel pomeriggio di sabato 7 settembre, vigilia della Natività di Maria, la festa più cara ai pratesi, conosciuta in città con il nome di “Madonna della Fiera”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia