Migranti: Fico (Camera), “non si gestisce fenomeno costruendo muri”

“Dobbiamo pretendere solidarietà e condivisione da parte degli altri Paesi europei ma non possiamo pensare di farlo sulla pelle delle persone. Mai. Non si gestisce fenomeno migratorio costruendo muri”. Lo ha affermato oggi a Roma Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati, aprendo l’incontro a Montecitorio sui “Corridoi umanitari  per un’Europa solidale”. “Tutti i muri – ha proseguito – sono destinati ad essere superati ed abbattuti. Lo dice la nostra storia”. Durante il suo intervento il presidente della Camera ha criticato “la contrapposizione ideologica e polarizzazione che favoriscono posizioni estreme e semplicistiche”, apprezzando invece il modello “esemplare” dei corridoi umanitari, che ha portato in Europa oltre 2500 persone, tra cui 2000 in Italia. “Al problema globale delle migrazioni si può trovare una soluzione solo a livello sovranazionale” per cui “serve una azione comune a livello europeo”. Fico ha criticato la mancata realizzazione dei reinsediamenti su cui si erano impegnati 20 Stati europei, “solo 32.000 persone su 50.000” e chiesto “un incremento dell’impegno finanziario Ue destinato al fenomeno migratorio: 35 miliardi di euro per il periodo 2021-2027 non sono sufficienti perché la maggior parte sono per il controllo delle frontiere”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia