Diocesi: Bari, preghiera sul lungomare. Don Piccinonna (Caritas) “per chi muore cercando di sfuggire a guerra e miseria”

“Viviamo la preghiera di questa sera nello stesso luogo dove papa Francesco, il 7 luglio dello scorso anno, ha incontrato i capi delle Chiese del Medioriente. E lo viviamo nella città di San Nicola che, ancora una volta, il prossimo febbraio ospiterà il Santo Padre insieme ai vescovi dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo. In quella occasione avranno certamente uno sguardo particolare verso questo mare che è frontiera di speranza”. Così don Vito Piccinonna, direttore della Caritas della diocesi di Bari-Bitonto, ha introdotto ieri sera il momento di preghiera e riflessione per i tanti migranti che ogni giorno attraversano il Mediterraneo con grandi sofferenze e, a volte, incontrando la morte. Un momento organizzato dalla stessa Caritas e dall’Ufficio Migrantes diocesani sul lungomare barese, con lo sguardo dei fedeli proprio rivolto verso il mare: “Questo momento, molto semplice, – ha detto don Piccinonna – aperto non solo alle comunità ecclesiali, è un’occasione per chiedere al Signore di unirci al dolore del Papa per la notizia della morte del papà con la sua bambina riversi nel Rio Grande, al confine tra Messico e Stati Uniti. Un dolore, quello del Papa e nostro, che prosegue nelle continue notizie di tutti quei migranti che hanno perso la vita cercando di sfuggire alla guerra e alla misera”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa