Cile: Gesuiti, sacerdote espulso dalla Compagnia, proposta la dimissione dallo stato clericale

Il superiore generale dei Gesuiti ha deciso la dimissione dallo stato clericale e l’espulsione dalla Compagnia di Gesù di Jaime Guzmán Astaburuaga. Toccherà alla Congregazione per la Dottrina della fede, alla quale è stato inviato l’incartamento, confermare la pena imposta. L’investigazione previa verso il sacerdote, per abusi su minori, era iniziata il 30 marzo 2018. Il caso si somma ad altri precedenti, per i quali l’interessato sconta fin dal giugno 2012 una sanzione canonica, con proibizione totale a esercitare pubblicamente il ministero sacerdotale e a entrare in contatto con minori d’età. “Come Compagnia di Gesù – si legge nella nota diffusa dai gesuiti cileni – chiediamo perdono alle vittime per il grave danno che è stato loro causato e al tempo stesso le ringraziamo per il loro coraggio nelle testimonianze, che sono risultate vitali per chiarire i fatti e sanzionarli con la dovuta gravità. Chiediamo anche chiedere perdono alle comunità educative interessate”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo