Venezuela: nuovo blackout in quasi tutto il Paese, coinvolti 21 Stati su 25

A partire dalle 16.45 di ieri (ora locale) si è registrato in Venezuela un nuovo diffuso e prolungato blackout, che ha riguardato 21 dei 25 Stati in cui è articolato il Paese, tra cui il distretto della capitale Caracas e le città più popolose. È il quarto blackout nazionale dell’ultimo anno e la situazione ha creato grossi disagi all’aeroporto internazionale di Maiquetía (i voli sono gestiti a mano) e alle linee della metropolitana di Caracas. Nella capitale una folla, all’uscita dal lavoro, ha cercato di arrivare a casa a piedi.
Secondo l’organizzazione Netblocks, solo il 6 per cento del Paese è collegato a internet. Il presidente autoproclamato Juan Guaidó ha dichiarato che il Governo di Maduro non può nascondere la distruzione del sistema elettrico nazionale e la sua impossibilità a farvi fronte. Ha confermato l’appello, già rivolto la scorsa settimana, a scendere in piazza oggi per protestare contro il regime.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo