Diocesi: Frosinone, al via il restauro di due tele del Seicento con fondi 8xmille

Hanno lasciato nei giorni scorsi il Museo diocesano di Ferentino (Fr) due dipinti risalenti al XVII secolo e raffiguranti la “Fuga di Enea” e il “Tartaro” alla volta dello studio Keorestauro di Roma, dove subiranno interventi di pulitura e reintegro, che dovrebbero concludersi entro la metà del mese di ottobre. Paola Apreda è direttrice del Museo diocesano di Frosinone-Veroli-Ferentino: “Si tratta di due opere di soggetto mitologico, di dimensioni importanti (275x187cm) e di pregevole qualità pittorica – spiega al Sir –. Il progetto di restauro ha avuto il nulla osta della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti e prevede la rimozione di depositi, ridipinture alterate, residui di colle, nonché il risarcimento delle piccole lacune e la loro reintegrazione pittorica. Il restauro consentirà una migliore lettura delle opere, finora resa non ottimale dal generale scurimento della superficie, consentendo così di supportare un’attribuzione sicuramente importante, ma ancora in corso di studio”. L’intervento sarà totalmente finanziato da fondi 8xmille della Cei: “Grazie ai contributi Cei stiamo cercando, anno dopo anno, di recuperare e valorizzare quanto conservato nel museo. Importante, puntuale ed efficace è l’impegno della Conferenza episcopale per il recupero e la valorizzazione del patrimonio dei musei diocesani. Senza quest’impegno, i piccoli musei ecclesiastici vivrebbero sicuramente gravi difficoltà”, conclude Apreda.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo