Carabiniere ucciso a Roma: Conte (premier), “profonda ferita per lo Stato”

“La morte del giovane vice brigadiere Mario Cerciello Rega, ucciso stanotte nell’esercizio delle sue funzioni, è una profonda ferita per lo Stato”. Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, su Twitter, sull’omicidio nella notte a Roma del carabiniere accoltellato in una colluttazione, mentre era in servizio. “Faremo il massimo per assicurare i responsabili alla giustizia. La mia vicinanza alla famiglia e all’intera Arma dei Carabinieri”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo