Ecuador: scongiurata la chiusura dell’ospedale Benati di Zumbahua. Firmato l’accordo tra diocesi di Lacatunga e Ministero della Salute

È scongiurata in Ecuador la chiusura dell’ospedale Claudio Benati di Zumbahua (diocesi di Lacatunga), creato quarant’anni fa dai volontari italiani dell’Operazione Mato Grosso. Nelle scorse settimane la diocesi aveva denunciato l’inadempienza del Ministero della Salute nel sostegno economico alla struttura e aveva annunciato la dolorosa decisione.
In seguito, attraverso la mediazione della Procura generale dello Stato, si è riaperta la trattativa tra diocesi di Lacatunga e il Ministero, fino al raggiungimento dell’accordo, siglato la scorsa settimana.
La diocesi continuerà a garantire il servizio sanitario, mentre il Ministero della Salute pubblica finanzierà l’opera, inizialmente con una somma di 178mila dollari e poi proporzionalmente all’attività dell’ospedale.
Il documento è stato ufficialmente firmato tra le parti ieri pomeriggio. L’ospedale continuerà, così, il suo servizio alle popolazioni indigene Zumbahua, Angamarca, Guangaje, Isinliví, Chugchilán. Nel 2018 ha seguito 20.695 persone, con 1.327 ricoveri, 167 parti, 92 interventi chirurgici.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo