Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Roma, ucciso un carabiniere in una colluttazione. Kim a Seul, “nostri missili un avvertimento”

Cronaca: Roma, carabiniere ucciso a coltellate in centro

Un carabiniere di 35 anni, Mario Rega Cerciello, è stato ucciso nella notte, a Roma, mentre tentava di fermare due rapinatori che avevano derubato una donna. L’episodio è avvenuto in centro, a Prati. Dopo aver subito il furto della borsa, la donna si era recata all’appuntamento con due persone, che avevano compiuto il furto, per recuperare i documenti e le chiavi di casa. E lo aveva fatto accompagnata da due carabinieri, che sono intervenuti, durante lo scambio, per tentare di bloccare i rapinatori. Nella collutazione, uno dei malviventi ha estratto un coltello e ha colpito più volte uno dei due militari. Il carabiniere, trasportato d’urgenza al Santo Spirito, è morto poco dopo il ricovero.

Corea del Nord: Kim, “i nostri missili un avvertimento per Seul”

Il presidente nordcoreano Kim Jong Un parla 24 ore dopo il lancio dei due missili da parte della Corea del Nord verso il Giappone. E dichiara che si tratta di un'”arma tattica di nuovo tipo”, “un avvertimento” ai “militari sudcoreani”. L’operazione arriva dopo il recente incontro tra Kim e il presidente Usa, Donald Trump, sul confine tra le due Coree che sembrava dare una svolta ai negoziati sul nucleare. Il gesto di Pyongyang esprimerebbe anche contrarietà nei confronti dell’accordo Usa-Corea del Sud per esercitazioni comuni.

Palestina: Abu Mazen, sospesi accordi con Israele

L’autorità nazionale palestinese (Anp) ha deciso di sospendere tutti gli accordi sottoscritti con Israele. Sarà costituito un comitato per concretizzare la decisione. Lo ha reso noto il presidente dell’Anp Abu Mazen in una seduta urgente della leadership palestinese convocata dopo la demolizione da parte di Israele di edifici situati a sud di Gerusalemme, in aeree della autonomia palestinese. “Non ci piegheremo di fronte alle imposizioni israeliane e alla politica del fatto compiuto – ha detto Abu Mazen -. Le nostre mani restano tese come in passato, al fine di conseguire una pace giusta, generale e durevole. Ma ciò non significa – ha aggiunto – che accettiamo lo status quo, che ci arrendiamo alle decisioni dell’occupazione”.

Francia: stop temporaneo alla ricostruzione della cattedrale di Notre-Dame

L’ispettorato francese del lavoro ha chiesto lo stop temporaneo del cantiere nella cattedrale di Notre-Dame. Una scelta causata dal rischio di esposizione al piombo degli operai al lavoro. L’ispettorato ha ordinato, in particolare, che il cantiere venga sospeso per “qualche giorno”, il tempo che le imprese impegnate sul posto applichino le norme in vigore contro il rischio di contaminazione dei lavoratori presenti sul posto.
Intanto, l’architetto incaricato di sorvegliare il cantiere di Notre-Dame, Philippe Villeneuve, ha espresso il timore che il forte calore che incombe su Parigi possa causare nuovi crolli nella struttura danneggiata dall’incendio del 15 aprile.

Cronaca: Chioggia, nel pomeriggio il recupero della nave rimasta incagliata nel porto

Partiranno oggi pomeriggio, con il picco di marea, le operazioni per il recupero della nave mercantile “Amira Joy”, rimasta incagliata nel pomeriggio di ieri sul fondale sabbioso all’entrata del Porto di Chioggia (Venezia). L’imbarcazione, battente bandiera panamense e proveniente dalla Turchia, è lunga 132 metri, con 15 persone di equipaggio ed è carica di gusci di vongole.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo