Diocesi: Ferrara, un concorso per il nuovo inno a Santa Maria in Aula Regia

Un concorso per il nuovo inno a Santa Maria in Aula Regia, a Comacchio. Lo ha pubblicato l’arcidiocesi di Ferrara-Comacchio, in occasione del quarto centenario dell’Incoronazione di Santa Maria in Aula Regia, avvenuta il 31 dicembre 1619 e festeggiata ogni cento anni. In occasione di questa ricorrenza, è stato pubblicato un bando per la stesura sia del testo che della musica. “Non si vuole con questo concorso sostituire l’inno corrente a cui il popolo comacchiese è legato – si legge nel bando -, ma si vuole arricchire il repertorio canoro con un canto nuovo da inserire nella liturgia festiva e feriale e alla portata di qualsiasi voce e dunque che possa essere cantata dall’intera assemblea”. Al concorso possono partecipare letterati e musicisti di qualsiasi età. Sia il testo che l’arrangiamento musicale dovranno essere inediti, mai premiati in precedenti concorsi e adatti alla liturgia. Le composizioni dovranno essere inviate in forma anonima in cinque copie, tramite raccomandata, o consegnata a mano, all’indirizzo “Parrocchia Santuario S. Maria in Aula Regia, largo padre Cassiano da Comacchio 7, 44022 Comacchio (Fe)” entro e non oltre il 22 settembre 2019, pena l’esclusione. L’iscrizione gratuita, però, dovrà avvenire entro il 31 agosto. La Commissione esaminatrice sarà composta dalla Commissione di musica sacra dell’arcidiocesi di Ferrara-Comacchio e da alcuni membri del comitato organizzativo del Centenario. L’autore o gli autori dell’inno vincitore riceveranno un premio di 500 euro. L’esito del concorso sarà pubblicato sul settimanale La Voce di Ferrara-Comacchio e dai giornali locali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo