Diocesi: mons. Fragnelli (Trapani) ricorda il prefetto Falco, “mite corifeo delle istituzioni, uomo della sinodalità civile”

“È ancora viva nella mia mente e nel mio cuore l’esperienza degli incontri con il dott. Leonardo Falco, mite corifeo degli uomini e delle donne delle istituzioni che mi hanno accolto al mio arrivo a Trapani”. Così il vescovo di Trapani, mons. Pietro Maria Fragnelli, ricorda Leopoldo Falco, attuale prefetto di Lucca e alla guida della Prefettura di Trapani dal 2013 al 2016. “Ho avuto modo di conoscerlo e d’incontrarlo in momenti istituzionali ed informali e ho sempre apprezzato la grande competenza giuridica ed amministrativa, la determinazione nel coinvolgere i soggetti della vita istituzionale e sociale nelle grandi scelte che riguardavano il nostro territorio, la chiara presa di posizione nei confronti di chi, nella vita politica, economica e sociale si macchiava di attentati al bene comune”, aggiunge mons. Fragnelli, per il quale “il suo profilo morale attingeva ad una fonte spirituale importante che caratterizza la sua storia familiare”.
“La nostra diocesi – prosegue il vescovo – gli riconosce il grande valore della ‘sinodalità civile’, cioè la spiccata capacità di riconoscere a tutti i soggetti della società civile il diritto/dovere di camminare insieme, nel rispetto delle leggi e della dignità di ognuno”. “Il suo stile – conclude mons. Fragnelli – continuerà ad ispirare quanti amano veramente la crescita del nostro territorio, la sua liberazione da condizionamenti più o meno occulti e la sua vocazione a condividere con tutto il Paese e con l’Europa, le migliori risorse della sua storia civile e religiosa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo