Diocesi: Termoli, inaugurata la mostra documentaria dedicata alla concattedrale di Larino

Sono entrate nel vivo le iniziative dedicate al settimo centenario della concattedrale di Larino. È stata inaugurata, sabato scorso, la mostra documentaria allestita in una sala dell’episcopio a cura dell’Archivio storico diocesano. All’evento hanno partecipato il vescovo di Termoli-Larino, mons. Gianfranco De Luca, il sindaco di Larino, Pino Puchetti assieme agli amministratori comunali e numerosi cittadini.
L’allestimento ha previsto diversi spazi che ripercorrono la storia della cattedrale, momenti, dipinti, fotografie d’epoca, pubblicazioni, documenti, opere e riproduzioni artistiche, da parte di vari artisti, dell’edificio che il 31 luglio compirà settecento anni nella sua forma attuale. E, ancora, sono esposti paramenti storici, accessori e altre opere. Non mancano un antico orologio da torre perfettamente funzionante, statue lignee e altri arredi liturgici collocati al piano terra del museo diocesano all’interno del quale è stata inserita la mostra che resterà aperta e a disposizione dei visitatori fino a tutta la prossima estate. Inoltre, nell’atrio dell’episcopio sono state poi collocate delle fotografie realizzate da Guerino Trivisonno relative alle facciate di tutte le chiese – compresi alcuni centri della Puglia e le Isole Tremiti – che facevano parte dell’antica diocesi di Larino. Il vescovo De Luca ha ringraziato il responsabile dell’Archivio storico per l’impegno e la dedizione spesi nell’organizzazione degli eventi e per l’allestimento della mostra ricordando il senso di queste celebrazioni: “Significa fare un dono a questa città e alla comunità diocesana. La concattedrale qualifica questa cittadina che ha settecento anni di vita nella forma attuale e che, prima di tutto, è espressione della fede di un popolo che è capace di costruire qualcosa che attraversa la storia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo