Irlanda: attacco vandalico alla moschea di Galway. Il vescovo Kelly, “sgomento e scioccato. Con i musulmani rifiutiamo violenza, divisione e odio”

“Sono sgomento e scioccato dall’assalto volontario e doloso fatto ieri sera alla Moschea Maryam nella nostra città. Condanno con tutto il cuore le azioni degli autori”. Lo dichiara mons. Brendan Kelly, vescovo di Galway e Kilmacduagh, in Irlanda, a seguito dell’atta vandalico che ieri sera ha interessato la moschea Maryam di Galway. Kelly in giornata ha fatto visita al “caro amico” Iman Ibrahim Noonanto per “assicurargli il mio sostegno personale e le mie preghiere e per trasmettergli il profondo senso di indignazione provato nella nostra comunità”. “Un attacco a un luogo di culto è un attacco a Dio e a tutte le persone di fede”, ammonisce il vescovo, assicurando che “siamo solidali con i nostri vicini musulmani. Con loro, rifiutiamo la violenza, rifiutiamo la divisione e rifiutiamo l’odio”.
“In questa settimana di festa per Galway – conclude mons. Kelly – chiedo a tutte le persone di buona volontà di custodire i musulmani di Galway nei loro cuori e nelle preghiere e di continuare a mostrare la nostra bella e accogliente città nella sua migliore luce possibile”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo