Legalità: Libera, oltre 200 ragazzi e ragazze da tutta Italia a Palermo nelle terre di Danilo Dolci

I giovani di Libera si danno appuntamento nella terra di Danilo Dolci. Oltre 200 ragazzi e ragazzi arriveranno da Torino, Cagliari, Roma, Bari e Reggio Calabria. Con i loro zaini, tende, sacco a pelo e tanto entusiasmo saranno protagonisti a Trappeto (Palermo) dell’ottavo appuntamento nazionale dei giovani di Libera, che prenderà il via domani, mercoledì 31 luglio, e proseguirà fino a domenica 4 agosto. “Coltivare l’oggi per far crescere il domani” è il titolo scelto per raccontare il lavoro delle cinque giornate. Saranno tre gli sguardi che accompagneranno le attività dei giovani di Libera. Il primo è la cura della conoscenza, venerdì 2 agosto, a Palermo: la mattina visita alla Prefettura di Palermo e incontro con Antonella De Miro, prefetto di Palermo, e Franca Imbergamo, sostituto procuratore della Direzione nazionale antimafia. Nel pomeriggio, incontro con le realtà impegnate nel quartieri di Ballarò. Poi, spazio alla cura dell’ascolto e del territorio. I giovani incontreranno, tra gli altri, Gian Carlo Caselli, presidente onorario di Libera, Stefano Ciafani, presidente di Legambiente, Valentina Fiore, della presidenza di Libera, Pino Lombardi del Centro sviluppo creativo Danilo Dolci, Gianfelice Facchetti, giornalista, Claudio Arestivo di Mediterranea Saving Humans, Enza Rando, vicepresidente nazionale di Libera, Marco Mescolini, procuratore della Repubblica di Reggio Emilia, Alberto Vannucci, dell’Università di Pisa. Chiusura, domenica 4 agosto, con i saluti di Vincenzo Agostino, padre di Antonino, poliziotto ucciso dalla mafia, e le conclusioni di don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera. Durante i cinque giorni verranno realizzati laboratori di teatro, musica, fotografia, videomaking, scrittura, street art e grafica che permetteranno di rileggere e raccontare con nuovi strumenti e linguaggi il mosaico composito del mondo di Libera.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo