Esplosioni Stromboli: oggi in visita sull’isola mons. Di Pietro, vescovo ausiliare di Messina

“In questi giorni di turbamento e fatica, la Chiesa diocesana è vicina a ciascuno dei sui figli e ai turisti presenti sull’isola e li accompagna con la preghiera”. Mentre a Ginostra, accanto alle forze dell’ordine e alle istituzioni, tantissimi volontari sono impegnati nella sistemazione e nella pulizia dell’intera isola dove “pian piano la quotidianità riprende il suo ritmo”, don Giovanni Longo, parroco di Ginostra, Stromboli e Panarea, annuncia la visita di mons. Cesare Di Pietro, vescovo ausiliare di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela nei luoghi raggiunti mercoledì scorso da una pioggia di lapilli e cenere, in seguito ad una esplosione nel vulcano. Un episodio che ha causato anche la morte di un escursionista, Massimo Imbesi, deceduto probabilmente a causa delle esalazioni respirate.
Mons. Cesare Di Pietro sarà oggi, nel pomeriggio, a Ginostra e Stromboli “in segno appunto di vicinanza, anche fisica, e come manifestazione d’affetto e solidarietà per queste isole e per i suoi abitati. La visita del vescovo prevede, infatti – spiega don Longo –, l’incontro con la gente e la visita alle zone colpite dalle conseguenze dell’esplosione del vulcano e poi, con gli isolani e con i turisti, vivremo un momento di preghiera”. Sarà, infatti, lo stesso vescovo ausiliare a guidare, a partire dalle 21.30, l’adorazione eucaristica che si terrà nella chiesa San Vincenzo Ferreri, a Stromboli.
Ancora nel segno della vicinanza, inoltre, dopodomani mons. Gaetano Tripodo, vicario territoriale per le Eolie, presidierà la celebrazione eucaristica domenicale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo