Acli Terra Calabria: Campisi (presidente), “presidio a tutela dell’ambiente”

“Credo sia arrivato il momento decisivo per essere presenza e presidio territoriale a tutela della Terra, più in particolare dell’ambiente, della biodiversità e della bellezza che ne deriva”. Lo dichiara Giuseppe Campisi, presidente di Acli Terra Calabria, in una nota. “Se la questione ambientale è drammatica – aggiunge -, a partire dalla Calabria dovremmo proporre un nuovo impegno di trasformazione per la tutela del creato, a iniziare da Acli Terra e dalle associazioni e movimenti di ispirazione cristiana”. Citando l’enciclica di Papa Francesco “Laudato si’”, Campisi indica la necessità di “custodire, attraverso una relazione di reciprocità responsabile, il legame tra essere umano e natura, raggiungendo una convinta conversione ecologica”. Acli Terra Calabria sostiene che “nel nostro tempo è necessario intervenire mediante un piano di politiche per la natura e per la Terra, finalizzato alla rigenerazione di uno stile di vita nuovo e quotidiano, per il benessere delle generazioni di oggi e di quelle che verranno, attraversate da mancanza di lavoro, da diffuse condizioni di povertà, da spaventose e drammatiche condizioni demografiche, che minano qualsiasi precondizione di sviluppo socio economico a partire dai prossimi 30 anni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori