Diocesi: mons. Piazza (Alife-Caiazzo) alle insegnanti di religione, “siate consapevoli del vostro ruolo”

Le insegnanti di religione della diocesi di Alife-Caiazzo a confronto al termine dell’anno scolastico. L’occasione è stata offerta dall’incontro estivo residenziale curato per loro dall’Ufficio Scuola diocesano, che conclude il programma annuale di formazione permanente iniziato 9 anni fa. Tra le attività, il dialogo con l’amministratore apostolico, mons. Orazio Fracesco Piazza. Il presule ha incontrato le 40 docenti impegnate nelle scuole di vario ordine del territorio e ha riflettuto sul ruolo, sullo stile, sulle scelte di fondo che motivano un’insegnante di religione. “Il vescovo lo ha fatto chiedendo qualità alla azione/servizio che si è chiamati a svolgere nel contesto scolastico maturando la consapevolezza di rappresentare in esso la voce della Chiesa e del suo vescovo, ma soprattutto portando la testimonianza del Vangelo”, racconta il settimanale diocesano Clarus. Mons. Piazza ha chiesto “consapevolezza del proprio ruolo; la fierezza della missione che si porta e del lavoro che si svolge; la giovialità dello stile”. “Uno stile di presenza competente”, secondo il vescovo, è necessario per “superare il giudizio superficiale che talvolta relega il ruolo del docente di religione a una seconda linea”. Ma anche “uno stile positivo” che qualifica altrettanto coloro che hanno scelto questo tipo di insegnamento, “conseguenza diretta di una gioia che si alimenta nel cuore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori