Nave Alex: ostetrici e pediatri, “soddisfazione per messa in sicurezza di donne gravide e minori”

La Aogoi, la Sigo, la Sin e la Sip annunciano con una nota di apprendere “con soddisfazione” che si è intervenuti per “porre in sicurezza e garantire le cure necessarie a 4 donne gravide e a tutti i minori a bordo della barca a vela Alex”. L’imbarcazione dell’ong italiana Mediterranea ha tratto in salvo 54 migranti in acque internazionali davanti alla Libia. Il comunicato è firmato da Elsa Viora, presidente dell’Associazione ostetrici ginecologi ospedalieri (Aogoi), da Giovanni Scambia, presidente della Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo), da Fabio Mosca, presidente della Società italiana di neonatologia (Sin), e da Alberto Villani, presidente della Società italiana di pediatria (Sip). Per gli ostetrici-ginecologi, i neonatologi e i pediatri italiani è “un irrinunciabile dovere difendere e tutelare la salute di donne e bambini, ancor di più quando si trovino in situazioni di precarietà e difficoltà”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori