Estate: mons. Bodo (Saluzzo), “trovare un tempo di silenzio per sentire la presenza di Dio”

“Siamo chiamati a custodire la bellezza del creato che circonda i nostri paesi, quale dono prezioso, da non sciupare!”. È l’esortazione rivolta dal vescovo di Saluzzo, mons. Cristiano Bodo, nell’editoriale pubblicato sull’ultimo numero del settimanale diocesano “Corriere di Saluzzo”.
“Ogni volta che arriva la stagione estiva e con essa il tempo delle vacanze, il mio pensiero – afferma il vescovo – va ai brevi o lunghi periodi di meritato riposo, fisico o interiore, che ciascuno prova a ritagliarsi”. “Per voi, per i turisti che vengono nella nostra terra a godersi qualche giorno di serenità, per i pellegrini ai nostri santuari o alle nostre stupende chiese, desidero augurare di trovare un tempo di silenzio per sentire la presenza di Dio”.
Mons. Bodo richiama poi la preghiera scritta da Papa Francesco nell’enciclica Laudato si’: “Signore Dio, uno e Trino, comunità stupenda di amore infinito, insegnaci a contemplare nella bellezza dell’universo, dove tutto ci parla di te. Risveglia la nostra lode e la nostra gratitudine per ogni essere che hai creato. Donaci la grazia di sentirci intimamente uniti con tutto ciò che esiste”.
“Con queste parole del nostro Santo Padre, auguro a tutti, ai nostri sacerdoti, alle nostre famiglie, ai turisti che attraverseranno le nostre strade e affolleranno le nostre montagne, di godersi qualche giorno di giusto riposo e – conclude il vescovo – di arricchire il proprio cammino spirituale leggendo e riflettendo su alcune pagine del Vangelo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo