Monastero di Camaldoli: decima edizione di “Cristiani in ricerca” sul tema “Fragili cioè umani”

I partecipanti alla scorsa edizione di Cristiani in ricerca

Giunge alla decima edizione l’appuntamento con “Cristiani in ricerca”: un momento di incontro e confronto per giovani e adulti tra i 20 e i 40 anni che ogni estate si riuniscono al Monastero di Camaldoli, in provincia di Arezzo. Per questa edizione il ritrovo è da venerdì 30 agosto a domenica 1° settembre. Il tema scelto è: “Fragili cioè umani. Una cifra del nostro tempo”. “Viviamo infatti un tempo che ci obbliga a confrontarci con cambiamenti climatici e catastrofi naturali – spiegano i promotori – ma anche abusi di potere, impersonalità dell’economia, sopravvento delle tecnologie, fragilità politica e istituzionale, naufragio di aspettative professionali ed esistenziali. Lungi dal produrre uno sterile ripiegamento su se stessi, la consapevolezza della fragilità potrebbe diventare una grazia dell’epoca che viviamo, consentendoci di assumere ciò che siamo in verità e di inaugurare piste inedite di condivisione”. Obiettivo dell’incontro è “proprio quello di esplorare il tema della fragilità nelle sue varie dimensioni: esistenziale, spirituale e sociale, e le sue declinazioni negli ambiti della vita politica, della cultura e dell’esperienza ecclesiale”.
Inaugurerà la riflessione Luciano Manicardi, priore della Comunità monastica di Bose. Gli approfondimenti tematici e i laboratori saranno invece guidati da Laura Cortimiglia, psicologa e psicoterapeuta, Umberto Ronga, docente di Diritto parlamentare all’Università di Napoli, Andrea Dessardo, docente di Storia dell’infanzia e delle istituzioni educative alla Libera Università Maria SS. Assunta di Roma, Giacomo Ghedini, dottorando in Storia contemporeanea all’Universtà di Bologna. Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi alla Foresteria del Monastero di Camaldoli: Tel. 0575 556013 – email: foresteria@camaldoli.it.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia