Porto Rico: i vescovi alla nuova governatrice Vázquez, “ascoltare il popolo e tolleranza zero su corruzione”

La Commissione permanente della Conferenza episcopale portoricana (Cep) in una nota chiede a Dio “sapienza e fortezza” per la nuova governatrice dell’isola, territorio non incorporato agli Stati Uniti d’America, Wanda Vázquez Garced, all’inizio del suo mandato dopo le dimissioni di Ricardo Rosselló, travolto dallo scandalo seguito alle pubblicazioni delle sue chat private.
I vescovi invitano la nuova governatrice ad “ascoltare la richiesta del popolo per una maggiore trasparenza, tolleranza zero sulla corruzione, sulle raccomandazioni” e sulle “macchinazioni politico-partitiche”. Infatti “gli interessi personali non possono venire prima del bene comune della società portoricana”.
Inoltre, la Commissione della Cep, presieduta dal presidente, mons. Rubén González Molina, vescovo di Ponce, invita Wanda Vázquez “a prendere nota di quello che vive e patisce il popolo in questo momento storico”, specialmente per la realtà sociale e le necessità di base. I vescovi lamentano infatti che le politiche fiscali e di austerità “vanno a scapito dei servizi pubblici” e “sono sperimentate dai più vulnerabili, da anziani, bambini, giovani, studenti disoccupati, famiglie povere e comunità emarginate”. Da qui la necessità di “avviare un dialogo sociale ampio e capace di arrivare ad accordi e a un consenso con i diversi settori della società, implementando un governo che cerchi la giustizia e garantisca il rispetto di tutti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia