Chiesa ucraina: Firenze, a settembre in arrivo i vescovi greco-cattolici per la festa di san Giovanni Crisostomo

foto SIR/Marco Calvarese

Un pellegrinaggio a Firenze dei vescovi della Chiesa greco-cattolica ucraina che arriveranno da tutto il mondo per venerare la reliquia di san Giovanni Crisostomo, che si conserva nella cattedrale di Santa Maria del Fiore. Si svolgerà tra il 13 e il 15 settembre. La festa del santo cade il 14 settembre. A organizzarlo, è la parrocchia ucraina greco-cattolica fiorentina, con il sostegno dell’arcidiocesi e il patrocinio del Comune. Oltre alla memoria di san Giovanni Crisostomo, spiega il parroco della comunità ucraina, don Volodymyr Voloshyn, a Toscana Oggi “è bello che durante questo pellegrinaggio si ricorderanno anche altri due significativi eventi di grazia: il 580° anniversario del Concilio di Firenze (6 luglio 1439), che vide la significativa partecipazione del cardinale Isodoro, metropolita di Kiev, e il 55° anniversario della visita a Firenze del martire della fede, il cardinale losyf Slipyj”. La giornata di venerdì 13 settembre sarà dedicata al venerabile Giorgio La Pira: alle 21, nella basilica della Santissima Annunziata, celebrazione dell’antico inno mariano “Akathistos” alla Madre di Dio, cantato in ucraino dal coro “Felicio” (che arriverà dall’Ucraina) e in italiano dal coro “Ecce Ancilla Domini” della Ss. Annunziata. Sabato 14 settembre, alle 18, nel Battistero di San Giovanni, la celebrazione dell’inno sarà per san Giovanni Crisostomo. Domenica 15 settembre, giornata dedicata alla memoria del Concilio di Firenze, alle 13.30, nella cattedrale di Santa Maria del Fiore, divina liturgia pontificale presieduta da Svjatoslav Ševčuk, capo della Chiesa greco-cattolica ucraina, concelebrata da tutti i vescovi e i sacerdoti e assistita dal card. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia