Crisi di governo: Rossini (Acli), “servono discontinuità, responsabilità e programmi nell’azione di governo”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“Auguro al presidente della Repubblica un buon lavoro con la sicurezza che saprà individuare e valutare le scelte utili per il Paese”. Lo dichiara il presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini, a proposito della situazione politica attuale. “È un bene che la crisi sia stata parlamentarizzata e si sia tornati a dibattere nel luogo che rappresenta il cuore della nostra democrazia – aggiunge -. Ora serve discontinuità e responsabilità nell’individuare le alleanze di governo, se ci fossero le condizioni politiche, ma soprattutto nel definire le scelte programmatiche”. L’auspicio di Rossini è che “le delegazioni dei partiti che saliranno al Quirinale nelle prossime ore si concentrino sui programmi affinché la politica possa connettersi con le forze sociali e torni ad affrontare le grandi questioni del nostro Paese”. Tra queste, vengono indicate la riforma del welfare e la lotta alla povertà, gli investimenti per incentivare lo sviluppo, un piano per incentivare la formazione e il lavoro, la riforma fiscale con gli aiuti alle famiglie e alle imprese. “Le Acli illustreranno a Bologna, durante il 52° Incontro nazionale di Studi, proposte concrete in materia di contrasto alla povertà, educazione e formazione, ambiente, previdenza, lavoro e fisco”, ricorda Rossini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa