Polonia: 40mila pellegrini a Jansa Gora per la festa della Madonna di Czestochowa

“Il pellegrinaggio è la confessione di fede”: lo ha detto il card. Konrad Krajewski che insieme a quasi 40mila pellegrini nel santuario mariano di Jasna Gora, il più importante in Polonia, partecipa all’odierna festa della Madonna di Czestochowa. Il presule ha affermato che Papa Francesco gli aveva affidato delle particolari intenzioni di preghiera che però sarebbero dovute rimanere segrete. Fra i numerosi fedeli radunati davanti all’effigie della Madonna Nera, che la tradizione vuole dipinta da san Luca, vi è anche la 95enne Emma Morosini che da 25 anni visita vari santuari nel mondo ringraziando il Signore per il dono della salute. “Ho pensato che gli ultimi frutti della mia vita avrei voluto portarli alla Madonna di Jasna Gora”, ha detto l’anziana viandante aggiungendo che “solo alla Madonna possono essere affidate le intenzioni più importanti, le preghiere per la pace nel mondo, per i sacerdoti e per i giovani”. La festa della Madonna di Jasna Gora, celebrata da tutta la Chiesa polacca dal 1956, quest’anno, in occasione del 1050° anniversario della cristianizzazione del Paese, è accompagnata in ogni parrocchia da un solenne rinnovo dell’Atto di affidamento a Maria Regina di Polonia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori