Teologia: Ati, dal 2 settembre il convegno nazionale a Enna su neuroscienze, new-media ed economia

“Ripensare l’umano. Neuroscienze, new-media, economia: sfide per la teologia”. È il tema del convegno nazionale dell’Associazione teologica italiana (Ati), che si svolgerà a Enna dal 2 al 6 settembre. Per l’occasione, verrà eletto anche il nuovo presidente. Ad aprire l’iniziativa saranno le conferenze di Luigi Alici e Christoph Theobald su “l’idea di metamorfosi”. Si soffermeranno sulle “neuroscienze” Carlo Arrigo Umiltà, Paolo Benanti e Leonardo Paris. Di “new media” e “comunicazione” parleranno invece Fausto Colombo, Lorenzo Voltolin e Giovanni Del Missier. Un’altra prospettiva di analisi è quella legata a “economia e finanza” con gli interventi di Mario Deaglio, Pier Davide Guenzi e Gianni Manzone. Rifletteranno sugli snodi teologici Marianna Furnari e Philippe Bordeyne. “I forti mutamenti tecnici e culturali ai quali stiamo assistendo sono così profondi e radicali da investire la stessa identità dell’uomo – scrive l’attuale presidente, don Roberto Repole, su ‘Vita pastorale’ -. Non a caso c’è chi in questi anni ha affermato l’impossibilità di considerare ancora l’essere umano una eccezione nel novero dei viventi. Nel prossimo Congresso Ati, si intende affrontare proprio questa questione decisiva e centrale: per i teologi, certamente, ma anche per i credenti in genere. Lo si farà in un dialogo necessariamente interdisciplinare, considerando come siano sfidati due concetti non più così scontati come nel passato: quello di limite e quello di natura”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia