Diocesi: mons. Lagnese (Ischia), “dolore per la morte del giovanissimo Velsmali Xhemal”. Presto un corso sulla sicurezza stradale

Il vescovo Pietro Lagnese e l’intera Chiesa di Ischia esprimono il proprio dolore e la piena vicinanza alla famiglia del giovanissimo Velsmali Xhemal, venuto tragicamente a mancare nel pomeriggio di sabato 3 agosto. Il sedicenne albanese stava camminando per strada quando è stato investito da un’auto.
“Mons. Lagnese – si legge in una nota della diocesi, fin dal giorno successivo, celebrando la S. Messa nella Chiesa Cattedrale, si è raccolto in preghiera e ha espresso la propria carità concreta attraverso la visita del decano del Comune di Ischia, don Carlo Candido, alla famiglia Velsmali, chiedendo all’intera comunità ecclesiale di continuare ad unirsi a lui nella preghiera per questa famiglia che sta attraversando il momento del dolore e della prova per lo spezzarsi di questa giovane vita, che era nel pieno del suo fiorire. Alla famiglia la diocesi di Ischia vorrà continuare a stare affianco impegnandosi a sostenerla concretamente qualora fosse necessario”.
Il Vangelo di ieri parlava della Trasfigurazione di Gesù sul Monte Tabor: “È al Dio della vita che chiediamo di trasfigurare questo momento di domande, interrogativi, rabbia e dolore in esperienza di Luce e di pace vera: pace per i cuori dilaniati di questa famiglia, pace per i responsabili della cosa pubblica chiamati come ricordato già da mons. Lagnese ai funerali del giovane Francesco Taliercio a ‘fare tutto il possibile affinché non ci siano più altre vite spezzate e ci sia più sicurezza sulle strade per tutti’, pace per chi si è reso responsabile di questa morte, pace per il carissimo Velsmali Xhemal perché la sua giovinezza rifiorisca nella Casa del Padre!”.
La diocesi di Ischia annuncia inoltre che presto si farà promotrice di un corso rivolto agli operatori dei contesti educativi sull’importanza della sicurezza stradale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia