Adozioni: Aibi, un seminario di studi sulla ricerca delle origini

Un seminario per le famiglie interamente dedicato al delicato tema della ricerca delle origini da parte dei minori adottati. Si terrà mercoledì 28 agosto, nell’ambito della XXVIII settimana di incontro e formazione per le famiglie adottive e affidatarie. La settimana, organizzata proprio attorno al titolo “Ricerca delle origini: quale necessità?”, è promossa da Aibi-Amici dei Bambini e dall’Associazione “La Pietra Scartata”. L’appuntamento si svolgerà a Casino di Terra (Pisa) dal 24 al 30 agosto.
Il seminario si svolgerà come una specifica giornata di studio approfondimento e confronto dedicata alla “ricerca delle origini” confrontandosi con un tema che in questi ultimi anni ha preso sempre più spazio nel dibattito, cercato vie e nuovi strumenti in una prassi ancora incerta e dagli esiti spesso contrari a quelli desiderati e attesi.
“Una terra, un volto o un Dna potrebbero non offrire alcuna risposta, quando non addirittura minarne l’accessibilità: una terra e un volto hanno un loro ruolo e un significato che non dovrebbero essere esasperati e neppure minimizzati. La questione riguarda certo i figli adottivi, ma non di meno i genitori adottivi”, si legge in una nota.
I lavori coordinati da Gianmario Fogliazza (centro studi “La Pietra Scartata”) inizieranno con Francesco Belletti, direttore del Cisf–Centro internazionale studi famiglia, il quale proporrà una restituzione e una recensione critica delle esperienze e delle testimonianze familiari raccolte in questi mesi, esplicitando e documentando come l’incontro con l’istanza della ricerca delle origini costituisca una sfida per tutta la famiglia.
Un prezioso contributo al percorso di esplorazione e analisi del fenomeno è pervenuto dalla Comunità Shalom di Palazzolo sull’Oglio (Bs): la psicoterapeuta Giovanna Rota, nonché la stessa fondatrice della Comunità, suor Rosa Ravasio, nel considerare le distorsioni della volontà e dell’amore nello smarrimento esistenziale dei figli adottati, illustreranno caratteristiche, prospettive e contesti di alcuni percorsi riabilitativi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori