Incendio nel capannone dei migranti: Matera, la Caritas preparerà i pasti. Chieste donazioni di cibo, vestiti e denaro

“Le forze dell’ordine hanno provveduto al sequestro delle bombole a gas presenti all’interno dell’area. Pertanto, la Caritas diocesana provvederà a preparare i pasti e a distribuirli”. Lo annuncia la Caritas di Matera-Irsina, dopo l’incendio che è divampato ieri, nell’area della Felandina, tra Bernalda e Metaponto, in un capannone dove vivono decine di migranti, impegnati nella raccolta nei campi agricoli. Nel rogo è morta una giovane donna. La Caritas ha avviato anche una raccolta di alimenti. Vengono richieste donazioni di pasta, riso, latte, biscotti, tonno, carne in scarola, legumi, pelati e olio. Gli alimenti possono essere portati alla parrocchia Mater Ecclesiae di Bernalda o nella sede della Caritas diocesana, a Matera. Sono richieste anche donazioni di scarpe, magliette e pantaloni. Avviata una raccolta fondi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori