Colombia: in aumento le aggressioni ai giornalisti

Secondo un recente rapporto della Fondazione per la libertà di stampa (Flip) e rilanciato da Signis America Latina, nel primo semestre del 2019 sono state denunciate almeno 196 violazioni della libertà di stampa in Colombia .
Tra queste, si contano 58 minacce, 21 molestie, 20 impedimenti al lavoro giornalistico e 15 attacchi.
Confrontando le cifre con quelle registrate al 30 giugno 2018, i casi di molestie e impedimento segnano un aumento di due casi ciascuno, mentre i casi di aggressioni sono aumentati di sei rispetto a un anno fa. Le regioni con più aggressioni sono il distretto di Bogotá, Antioquia, Cauca e Arauca. In calo, invece, le minacce.
Spicca, in questo quadro, l’uccisione di Mauricio Lezama, in Arauca, e Libardo Montenegro, in Nariño. La Flip chiede alle autorità giudiziarie “sollecite indagini” per cercare i responsabili degli omicidi e assicurarli alla giustizia. L’organizzazione fa infatti notare che, nel recente passato, in pochi casi le indagini sono andate avanti e i colpevoli sono stati trovati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori