Diocesi: Grosseto, il vescovo Cetoloni ha ricevuto un gruppo di giovani israeliani e palestinesi

Questa mattina il vescovo di Grosseto, mons. Rodolfo Cetoloni, ha ricevuto un nutrito gruppo di giovani israeliani e palestinesi giunti nel nostro territorio per partecipare al campo internazionale organizzato dall’Opera La Pira al villaggio La Vela di Castiglione della Pescaia. I giovani si tratterranno in Maremma fino al 20 agosto.
Il vescovo ha ricevuto i ragazzi nella sala San Lorenzo intrattenendosi a lungo con loro in una conversazione approfondita su tanti temi, che attengono la loro vita, le loro storie, l’attualità.
L’Opera La Pira è un’associazione laicale nata a Firenze nel 1954 e riconosciuta dalla Conferenza episcopale toscana. È impegnata nella formazione umana e cristiana dei giovani, finalizzata ad un loro responsabile inserimento nella vita della comunità. Sul piano civile è una associazione riconosciuta ed è iscritta al registro regionale del volontariato. L’attività è svolta principalmente nei villaggi “La Vela” di Castiglione della Pescaia (Gr) e “Il Cimone” di Pian degli Ontani (Pt), oltreché presso la “Casa Alpina Firenze” di Rhêmes Notre-Dame in Valle D’Aosta. In questi tre centri si svolgono i campi scuola estivi, elemento centrale di tutta l’attività educativa. Fondatore dell’Opera è stato Pino Arpioni, che ne è stato presidente fino alla sua morte avvenuta il 3 dicembre 2003 a Nomadelfia, dove è sepolto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori