Prezzi al consumo: Coldiretti, “inflazione ai minimi con il calo dei prezzi della frutta”

“A spingere l’inflazione ai minimi è anche il calo dei prezzi della frutta nel carrello con una diminuzione dell’1,7% a luglio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”. Lo afferma un’analisi della Coldiretti commentando i nuovi dati Istat sull’inflazione che scende ai livelli più bassi dal 2016. “Il rischio che la deflazione avvii una spirale recessiva si avverte già nei campi dove gli agricoltori si vedono oggi pagare la frutta, dalle albicocche alle pesche, pochi centesimi – denuncia Coldiretti -, circa il 30% in meno rispetto allo scorso anno e al di sotto dei costi di produzione”. Le cause individuate dall’associazione sono “le distorsioni lungo la filiera e le importazioni selvagge di prodotto straniero di bassa qualità spacciato per italiano che invade il mercato provocando squilibri economici”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori