Chiese umbre: mons. Boccardo (presidente vescovi), “a ottobre Assemblea regionale in ‘stile sinodale’ per guardare al futuro”

“Mettiamoci insieme per ascoltare cosa lo spirito di Dio dice alle nostre diocesi e superiamo i particolarismi perché le differenze non sono necessariamente un problema, ma una ricchezza”. È quanto ha detto mons. Renato Boccardo, arcivescovo di Spoleto-Norcia e presidente della Conferenza episcopale umbra, sabato scorso all’assemblea diocesana di Assisi, durante la quale ha illustrato le motivazioni, gli obiettivi, i temi e le modalità che hanno portato alla convocazione della prossima Assemblea ecclesiale regionale, in programma a Foligno il 18 e il 19 ottobre. La due giorni, organizzata in sette tavoli di lavoro, come spiegato da mons. Boccardo, “vuole essere uno sguardo amoroso rivolto alle nostre Chiese; uno sguardo non ansioso, rassegnato o ingenuo, ma coraggioso e capace di guardare al futuro”. Le finalità, sottolineate dal presidente della Ceu, sono quelle di delineare un processo che tenga conto della difficoltà del momento e di “fare dello stile e mentalità sinodale un modo e un metodo del nostro essere ‘Chiesa in missione’, al servizio della gioia del Vangelo tra la gente del nostro territorio”. “L’assemblea ecclesiale – ha aggiunto – dovrà essere occasione per un evento dello Spirito, cioè di autentica esperienza spirituale ed ecclesiale in cui tutti sono protagonisti. E lo sarà in tre momenti diversi e complementari: nella preghiera, nel discernimento spirituale e pastorale, nella comunione. L’assemblea si celebra in ‘stile sinodale’, cioè pregando insieme, pensando insieme, progettando insieme, lavorando insieme”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo