Ramazzini cardinale: mons. Thevenin (nunzio), “non è persona di parte, non è manipolabile, cerca il dialogo e la verità”

“Non è una persona di parte, non ha pregiudizi con le persone, né è manipolabile”. In questo modo il nunzio apostolico Nicolás Thevenin ha definito ieri, parlando con la stampa in occasione della Festa nazionale, mons. Álvaro Leonel Ramazzini Imeri, vescovo di Huehuetenango, che sarà creato cardinale il prossimo 5 ottobre. Da parte di ambienti della destra politica del Paese sono partiti attacchi a mons. Ramazzini e addirittura raccolte di firme, circolate anche online, per chiedere al Papa di tornare sulle sue decisioni. Il vescovo di Huehuetenango è conosciuto e stimato non solo nel suo Paese per la difesa dei diritti umani e per la sua azione a favore dei poveri, dei migranti e delle popolazioni danneggiate da progetti minerari. Il nunzio ha difeso mons. Ramazzini, affermando anche che è “una persona di dialogo, che accoglie tutti e soprattutto cerca la verità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo