Beni culturali: il 19 e 20 settembre a L’Aquila la seconda tappa della Giornata nazionale

Dopo l’appuntamento tenuto a Viareggio il 17 e il 18 giugno scorsi, si svolgerà il 19 e il 20 settembre a L’Aquila, città ferita dal terremoto e che oggi può raccontare le sue esperienze di ricostruzione delle chiese, simbolo di una comunità viva che non si ferma, la seconda tappa della Giornata nazionale organizzata dall’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della Cei. “Manutenzione e prevenzione. La tutela delle persone” il tema della due giorni. Il primo giorno, dedicato a “Beni culturali ecclesiastici e rischio: percorsi di prevenzione e pianificazione”, sarà finalizzato a comprendere come prendersi cura del patrimonio, attraverso la programmazione di interventi migliorativi a partire dalla conoscenza (censimento chiese) e altre valutazioni. Previsti interventi del responsible Risk Resilience Centre del Politecnico di Torino. Il pomeriggio sarà dedicato alla visita dei cantieri di Collemaggio, della chiesa delle Anime sante, del palazzo episcopale e della cattedrale. Alle 18.30 la Messa presso la chiesa Santa Maria del suffragio Anime sante. La seconda giornata, che sarà aperta dall’intervento del cardinale arcivescovo de L’Aquila Giuseppe Petrocchi, sarà dedicata alla narrazione della comunità che subisce il terremoto, da esso si difende e si ricostruisce. Interverranno l’architetto Maurizio D’ Antonio (Commissione diocesana arte sacra e beni culturali L’Aquila) e l’ingegnere Dante Galeota (Università de L’Aquila).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo