This content is available in English

Ue: Giornate europee ricerca e innovazione. Eventi in 370 città. Moedas, “affrontare le sfide della società”

(Bruxelles) Si veste di futuro Bruxelles a partire da oggi e fino al 26 settembre, per la prima edizione delle “Giornate europee della ricerca e dell’innovazione”. Saranno circa 4mila le persone coinvolte a vario titolo nei diversi eventi in programma. Filo conduttore è la conferenza politica, “La scienza è meravigliosa!”, in cui si affronteranno i temi più urgenti per la società: dal clima alla salute, dagli oceani al cibo, dai trasporti all’intelligenza artificiale. Nel corso della conferenza saranno conferiti numerosi premi, come il premio Capitale europea dell’innovazione, il premio Horizon per l’innovazione sociale, il premio Horizon Impact e il premio “radar per l’innovazione”. La settimana si concluderà con la 14a edizione della Notte europea dei ricercatori il 27 settembre, che si allargherà attraverso l’Europa con iniziative programmate in oltre 370 città di 29 Paesi. “La ricerca e l’innovazione sono fondamentali per il successo della transizione economica, ecologica e sociale che stiamo affrontando”, ha affermato Carlos Moedas, commissario per la ricerca, la scienza e l’innovazione. Le Giornate europee della ricerca e dell’innovazione sono perciò “un’occasione per riunirsi e discutere di come affrontare le sfide della società, stimolare l’innovazione e innescare investimenti”; saranno come un think-thank per “dare forma al prossimo programma quadro per la ricerca e l’innovazione, Horizon Europa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo