Regno Unito: Johnson “messo all’angolo” e “sconfitto”, Corbyn “ipocrita”. Brexit nei titoli dei giornali inglesi

“Cornered”, messo all’angolo, “Blocked”, bloccato. Sconfitto, finito. Boris Johnson non è politicamente morto, ma la sua sconfitta di ieri ai Comuni occupa le prime pagine dei quotidiani britannici quasi fosse deceduto un politico importantissimo. Il lettissimo tabloid “Daily Mirror”, oltre mezzo milione di copie vendute, lo dichiara “Il peggiore primo ministro”. E, dentro una foto a tutta prima pagina, di un premier abbattuto e sconfitto, inserisce un quadretto di Theresa May che sorride soddisfatta e maligna. In difesa del primo ministro corre il quotidiano di qualità “Daily Telegraph”, da sempre portavoce del partito conservatore, che attacca il leader dell’opposizione Jeremy Corbyn, definendolo “ipocrita”. Secondo il giornale, il laburista avrebbe dovuto essere coerente con se stesso e appoggiare Johnson quando ha chiesto ai Comuni di approvare le elezioni generali per il 15 ottobre dal momento che lui stesso vuole da tempo questa via di uscita dal rebus Brexit. Corbyn non l’avrebbe fatto, secondo il “Telegraph”, soltanto perché persuaso da alcuni politici di Bruxelles vicini a Tony Blair. Anche per il “Daily Mail”, un altro vendutissimo tabloid conservatore, il leader laburista è “chicken”, così si definisce in inglese chi ha paura di una certa situazione, perché avrebbe “consegnato la Gran Bretagna alla Ue impedendo a Johnson di staccare il Paese dagli altri ventisette senza un accordo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia