Papa in Madagascar: card. Tsarahazana, “la corruzione e la disuguaglianza ci indignano”

(Foto Vatican Media/SIR)

“L’impegno per i poveri è uno dei tratti distintivi della nostra Chiesa, anche perché la nostra gente è per lo più povera”. È il saluto del card. Désiré Tsarahazana, arcivescovo di Toamasina e presidente della Conferenza episcopale del Madagascar, al Papa, nella cattedrale di Atananarivo, luogo dell’incontro con i vescovi. “La corruzione e la disuguaglianza c’indignano”, ha proseguito il porporato: “L’insicurezza è molto preoccupante. E di fronte a ciò non possiamo tacere e non possiamo non agire. Ognuno di noi può impegnarsi a cambiare la realtà nei limiti delle sue possibilità”. “Dobbiamo, inoltre, anche impegnarci a ‘prendersi cura della Casa comune’ come Lei ci invita a fare”, ha proseguito il cardinale: “Santo Padre, tutta la Chiesa malgascia si unisce a me nel ringraziarLa per la Sua sollecitudine pastorale verso di noi, il cui segno tangibile è rappresentato dalla Sua Visita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia