Papa in Mozambico: presidente, “oggi si apre una nuova pagina di storia”

(Foto Vatican Media/SIR)

“Oggi, nel 2019, si apre una nuova pagina di storia del Madagascar”. Così Andry Rajoelina, presidente del secondo Paese africano visitato nel suo 31° viaggio apostolico, ha salutato il Papa, prima del suo discorso alle autorità, alla società civile e al Corpo diplomatico. “La speranza rinasce nel cuore dei malgasci – ha proseguito il Capo di Stato: “i malgasci hanno ripreso in mano il loro destino”. “La storia del Madagascar – ha proseguito Rajoelina ripercorrendo i 30 anni dall’indipendenza del Paese pubblico nel Paese – mi ricorda la lunga traversata verso la terra promessa che ha vissuto il popolo di Dio. Il nostro cammino è stato molto periglioso. Abbiamo dovuto affrontare numerose tempeste, abbiamo spesso perso la speranza, ci è accaduto di perdere di vista la nostra meta ma non abbiamo mai rinunciato. I malgasci sono un popolo generoso che conserva la fede, la speranza e l’amore: la fede ardente in Dio, la speranza in un domani migliore e l’amore per la patria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia