Papa in Madagascar: il programma della seconda giornata

La seconda giornata del Papa in Madagascar comincerà oggi alle 10 (le 9 ora di Roma), con la messa nel Campo diocesano di Soamandrakizay, stesso luogo della Veglia con i giovani della sera prima. Sull’altare, verranno esposte le reliquie del beato Rafael Luis Rafiringa, lasalliano malgascio, educatore, catechista e mediatore di pace, che ha retto le sorti della Chiesa locale nel difficile periodo della fine dell’800. È stato beatificato il 7 giugno 2009 ad Antananarivo. Dopo l’Angelus, Francesco si trasferirà in nunziatura per il pranzo con il seguito papale. Nel pomeriggio, alle 14.50 (13.50), è in programma il trasferimento e la visita alla Città dell’Amicizia ad Akamasoa, in programma alle 15.10 (14.10). Fondata nel 1989 da padre Pedro Opeka, missionario argentino della Congregazione della Missione, giunto in Madagascar nel 1970, è sorta nei pressi della discarica della capitale Antananarivo, che padre Opeka ha deciso di rilanciare, proponendo un piccolo salario – e quindi la possibilità di vivere una vita più dignitosa – a chiunque voglia lavorare nella cava di granito posta accanto alla discarica. Attualmente, circa 25mila persone beneficiano di questo progetto e vivono nei villaggi circostanti; 30mila poveri arrivano ad Akamasoa ogni anno per ricevere aiuti specifici e 14mila bambini accedono a un percorso scolastico. Alla messa domenicale della comunità, inoltre, prendono parte 8mila persone. Alle 15.50 (14.50), Francesco si trasferirà al Cantiere di Mahatazana, gestito dalla Città dell’Amicizia, dove il Papa pronuncerà una preghiera per i lavoratori, prima di trasferirsi, alle 16.30 (15.30) al Collège de Saint Michel, fondato da alcuni gesuiti francesi e situato nel quartiere Amparibe di Antananarivo. L’ultimo impegno pubblico papale della giornata, alle 17.10 (16.10), è l’incontro con i sacerdoti, i religiosi e le religiose, i consacrati e i seminaristi, nel campo sportivo. Al termine, nella cappella del Collège Saint Michel, il Santo Padre incontrerà in forma privata i membri della Compagnia di Gesù, prima del rientro in nunziatura per la cena in privato.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa