Papa in Madagascar: mons. Razanakolona, “i malgasci la ammirano per il suo stile personale, che è quello dei poveri”

“I malgasci la ammirano non solo per il contenuto del suo magistero, ma anche per il suo stile personale, che è quello dei poveri”. È il saluto di mons. Odon Marie Arsène Razanakolona,
arcivescovo di Antananarivo, al Papa, al termine della messa nel Campo diocesano di Soamandrakizay, a cui hanno partecipato una folla sterminata di persone, da tutte le zone del Paese, affrontando sacrifici e disagi pur di poter vedere il Santo Padre tra loro. “Sia certo della nostra fedeltà a Lei Vicario di Cristo e della nostra dedizione alla missione evangelizzatrice”, ha proseguito il presule: “Grazie, Santo Padre! Alla fine di questa bella celebrazione, ancora una volta, desideriamo esprimerle i nostri più sinceri voti augurali che accompagniamo con le nostre preghiere, affinché il suo ministero, certamente gravoso, possa sempre essere fecondo per il bene della Chiesa universale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa