Nuovo governo: Rossini (Acli), “ora si apra una fase costituente per l’Italia”

“Abbiamo apprezzato il discorso con cui Giuseppe Conte ha chiesto la fiducia alla Camera dei deputati e crediamo che il nuovo governo debba aprire una fase costituente, impegnandosi concretamente in un progetto di riforme per rilanciare il Paese”. Lo ha dichiarato il presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini.
“Le Acli chiedono di far ripartire l’occupazione con investimenti in infrastrutture e in formazione; una riforma fiscale che possa rendere più giusta la tassazione, rivedendo il sistema di detrazioni e deduzioni soprattutto a favore delle famiglie; una revisione del sistema previdenziale che superi e riordini le tante norme accumulate negli anni”, ha aggiunto.
Secondo Rossini, “il ruolo del Parlamento, a cui fin dall’inizio della crisi è stata restituita la giusta centralità, e uno stile nuovo nel dibattito pubblico, anche dal punto di vista comunicativo, sono due elementi importanti e condivisi”. E conclude: “Confidiamo che le opposizioni svolgano il loro compito in modo costruttivo per ristabilire una corretta dialettica democratica”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia