Cronoavirus Covid-19: don Bosi (Cesena-Sarsina), messa delle Ceneri “a porte chiuse” ma in diretta su YouTube

Don Daniele Bosi

Messa “a porte chiuse” ma in “diretta su You Tube” oggi, Mercoledì delle Ceneri, nella parrocchia di S. Giuseppe Artigiano a Villachiaviche (diocesi Cesena-Sarsina). È l’iniziativa del parroco don Daniele Bosi dopo che le prescrizioni della diocesi, relative al Coronavirus, hanno sospeso “le attività di tutte le parrocchie, e in particolare gli incontri dei giovani, le benedizioni delle famiglie, il catechismo e le messe delle Ceneri”. “Come precauzione è vietato creare aggregazioni di popolo nelle celebrazioni, ma non è vietato dire messa senza popolo – spiega in una lettera indirizzata ai suoi parrocchiani don Daniele – per cui, alle 20.30, celebrerò Messa da solo tramite diretta YouTube. Chiunque potrà seguire in diretta dal proprio computer, televisione o cellulare la celebrazione, collegandosi al portale della parrocchia” cliccando sopra “segui la messa in diretta”. La chiesa, avvisa il parroco, “resterà aperta in questi giorni per chi volesse compiere una visita al Signore. Verso sera, in questi giorni, al posto del suono delle campane dell’Ave Maria serale manderò dagli altoparlanti del campanile un disco con l’Ave Maria, come voce di conforto ai fedeli in questo momento di subbuglio”. Don Daniele, nella sua lettera, definisce questo tempo come “un riposo forzato” che si offre anche come un “momento di riflessione” per pensare “alla preziosità delle iniziative che abbiamo, a partire da quelle liturgiche fino a quelle educative, e tante volte diamo tutto per scontato, ne capiamo il valore solo quando vengono a mancare”. “Due pensieri mi frullano per la testa – si legge nella lettera – quanto noi uomini siamo fragili, siamo polvere, tanto per essere in tema con il Mercoledì delle Ceneri, e ci crediamo tanto onnipotenti. Invece un’influenza un po’ più forte del normale ci ha messo KO. Dovremmo riflettere su questo, invece di riempirci di quintali di pasta la casa”. Per quanto riguarda le messe domenicali don Daniele esorta i parrocchiani a guardarla in Tv avendo più ampia scelta in canali televisivi e orari. “Io celebrerò una messa per devozione, a chiesa chiusa alle 7.30 del mattino come ogni domenica, l’orario per me preferito per vivere l’Eucarestia. Auguro a tutti – termina la missiva – tanta serenità e di restare tranquilli, pur con le dovute accortezze”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano