Sanità: Cittadinanzattiva, solo 9 Regioni garantiscono erogazione Lea. Solamente 10 raggiungono copertura vaccinale obbligatoria

Sui Livelli essenziali di assistenza (Lea) garantiti nelle regioni è intervenuto il nuovo Rapporto dell’Osservatorio sul federalismo in sanità, presentato da Cittadinanzattiva, che rileva ancora problemi al Sud. Le Regioni che garantiscono l’erogazione dei Lea sono, per il rapporto, Piemonte, Lombardia, P.A. di Trento, Veneto, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Marche. Mentre, a 3 anni dalla sua approvazione, 4 Regioni ancora non hanno recepito il Piano nazionale cronicità per l’assistenza sulle patologie croniche: Basilicata, Campania, Sicilia e Sardegna. Per quanto riguarda le coperture vaccinali, Cittadinazattiva evidenzia come l’immunità di gregge per i vaccini obbligatori è stata raggiunta nel 2018 da Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Molise, Piemonte, Sardegna, Toscana ed Umbria. Tutte le altre sono al di sotto del 95%, con punte negative nel Friuli Venezia Giulia (90%) e P.A. di Bolzano (85%). Per il vaccino contro il morbillo, soltanto il Lazio raggiunge la soglia del 95%. Per quello contro la varicella, solo Basilicata e Puglia vanno oltre il 91% mentre le Regioni con meno copertura sono Valle d’Aosta (38%), Umbria (43%) e Piemonte (47%). Rispetto all’antinfluenzale, ancora ovunque al di sotto della soglia raccomandata, le più virtuose sono Umbria, Calabria e Molise che superano il 60%; le meno virtuose Bolzano (35%), Sardegna e Valle d’Aosta al 44%.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo